Nio avvia la produzione in serie del secondo modello ES6

News

La startup cinese di auto elettriche Nio ha avviato la produzione in serie del suo secondo modello ES6. Entrambe le vetture, la ES6 e la ES8, sono attualmente prodotte nello stabilimento Nio-JAC di Hefei. Dopo che i piani di Nio per la costruzione di una fabbrica a Shanghai sono stati abbandonati, ora vengono fatti dei piani per una fabbrica a Pechino. Si dice che il primo ES6 abbia già lasciato il capannone di produzione. Già nella seconda metà di giugno Nio vuole consegnare i primi veicoli ai clienti con pre-ordini.

La ES6 è leggermente più piccola della ES8, che è anche disponibile come una sette posti. Il veicolo è disponibile in quattro versioni che variano in termini di prestazioni e capacità della batteria. Sono disponibili una versione standard da 320 kW e una versione con prestazioni da 400 kW, ciascuno dei quali può essere combinato con una batteria da 70 o 84 kWh. La gamma è compresa tra 410 e 510 chilometri. Il prezzo per uno standard ES6 con la batteria più piccola parte da 358.000 yuan, circa 52.000 dollari. Il modello di punta è disponibile da 448.000 yuan (65.000 dollari).

Nel frattempo, Nio punta ora al proprio impianto di produzione. Dopo che il produttore di automobili elettriche ha abbandonato i piani per la costruzione del proprio stabilimento a Shanghai a marzo, il CEO William Li ha annunciato di voler costruire uno stabilimento Nio a Pechino, preferibilmente insieme a un partner di produzione, ma se necessario anche da solo. Ciò è diventato possibile grazie a una joint venture pianificata tra Nio e Pechino E-Town, un’agenzia di sviluppo economico avviata dal governo della città di Pechino nel 1994 per accelerare la produzione high-tech. Oggigiorno la zona industriale di E-Town è una delle più grandi della Cina. L’agenzia prevede di investire 10 miliardi di yuan (1,45 miliardi di dollari) nell’impresa Nio.

A lungo termine, Nio trarrebbe beneficio dalla propria fabbrica. Il governo cinese sta attualmente valutando norme più severe per l’industria automobilistica in forte espansione del paese, inclusa l’esternalizzazione della produzione a società terze. La produzione attuale nello stabilimento JAC nella provincia cinese orientale di Anhui ha una capacità di 100.000 veicoli all’anno. Li ha detto questa settimana che questo era insufficiente.

About author

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
    Related posts
    News

    Volkswagen, JAC, FAW e Star Charge hanno fondato Kaimais New Energy Technology

    News

    Il SUV a sette posti di Lynk & Co inizia a perdere il camuffamento

    News

    Bentley Motors ha annunciato una novità importante

    News

    Il SUV elettrico di Aiways costerà 25 mila euro e arriverà in Europa nel 2020

    Lascia un commento