Infiniti introdurrà presto la sua prima auto elettrica

Nissan

Infiniti introdurrà presto la sua prima auto elettrica, una berlina che sarà prodotta in Cina e che arriverà sul mercato in “circa tre anni”. L’indiscrezione arriva dalla Reuters, che sostiene di aver visto una dichiarazione in vista di un annuncio pubblico atteso sulla prima “berlina sportiva” di Infiniti, il marchio premium di Nissan. Reuters ha detto che non è ancora chiaro se l’auto sarà prodotta o meno in altri mercati. Ma un portavoce della società giapponese avrebbe già confermato detto che non c’è intenzione di esportare la berlina al di fuori della Cina.

Secondo il presidente di Infiniti, Christian Meunier: “la Cina ha il maggior potenziale di crescita per i veicoli elettrici a livello globale, specialmente nel segmento premium”. Il concept Qs Inspiration di Infiniti, che sarà presto svelato, fungerà da anteprima per la berlina di produzione in arrivo. Autohome della Cina ha appena fatto trapelare le immagini di Qs Inspiration prima del suo debutto all’Auto Show di Shanghai. Si tratta di un modello molto simile al design SUV di QX Inspiration presentato a gennaio. La “berlina” verrebbe “costruita” su una nuova architettura flessibile per propulsori elettrificati. La società ha confermato nel 2018 che stava lavorando a una nuova piattaforma elettrica basata sulla concept car Q Inspiration.

Ti potrebbe interessare: Infiniti punta a rilanciarsi in Europa diventando un marchio elettrico

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Nissan

Le vendite di Nissan in Cina sono aumentate

Nissan

Ecco perché Infiniti ha deciso di lasciare l'Europa

Nissan

Nissan eliminerà il 10% dei suoi modelli, city car e sportive a rischio

Nissan

Nissan prevede di tagliare almeno 5.200 posti di lavoro