Nissan ottimista sulla fusione con FCA

Nissan

Nissan Motor è ottimista sulla partnership con Renault e Fiat Chrysler, purché possa proteggere la proprietà della tecnologia sviluppata in due decenni di collaborazione con Renault, ha detto alla Reuters un alto dirigente. L’esecutivo, che ha rifiutato di essere identificato perché non è autorizzato a parlare con i media, ha detto di essere cautamente ottimista riguardo alla possibilità di generare “sinergie” condividendo il know-how della guida autonoma di Nissan, l’elettrificazione e le tecnologie per la riduzione delle emissioni.

Il dirigente però ha detto che l’eventuale fusione da 35 miliardi di dollari di Renault SA e FCA non darebbe al gruppo italo americano il diritto automatico di utilizzare quelle tecnologie. Ha anche lanciato la possibilità che Nissan potesse puntare a rilanciare la propria partecipazione in Renault, o nella nuova entità che nascerebbe dalla fusione delle due società, per ottenere più voce nel plasmare il futuro dell’alleanza.

“Andremo avanti con la partnership o la collaborazione con FCA solo se saremo in grado di ottenere vantaggi tangibili dalla condivisione di tecnologie con FCA e solo se riusciremo a trovare le condizioni che ci soddisfano”, ha detto il dirigente di Yokohama. “Se la Renault vuole perseguire questo accordo, riteniamo di doverli sostenere”, ha affermato. I commenti dell’esecutivo evidenziano come Nissan potrebbe sfruttare la sua tecnologia avanzata per ottenere maggiore potere contrattuale con una Renault-FCA unita. Renault è il principale azionista della casa nipponica con una partecipazione del 43,4%, mentre Nissan detiene una quota del 15% senza diritto di voto nella casa automobilistica francese.

L’amministratore delegato di Nissan Hiroto Saikawa ha dichiarato: “Credo che la potenziale aggiunta di FCA come nuovo membro dell’alleanza potrebbe ampliare il campo di collaborazione e creare nuove opportunità per ulteriori sinergie. Detto questo, la proposta attualmente in discussione è una fusione completa che, se realizzata, altererebbe significativamente la struttura del nostro partner Renault, il che richiederebbe una revisione fondamentale della relazione esistente tra Nissan e Renault”, ha detto Saikawa, aggiungendo che la casa giapponese analizzerebbe e considererebbe i suoi “rapporti contrattuali esistenti”.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Nissan

Nissan: il CEO Saikawa ad un passo dalle dimissioni

Nissan

Nissan al momento non sta valutando la possibilità di chiedere le dimissioni del CEO Saikawa

Nissan

Nissan Juke: svelata ufficialmente la nuova generazione

Nissan

Nissan Juke: ultimo video teaser prima del debutto della nuova generazione