PSA entra nel mercato del car-sharing di Parigi

News

Il servizio di mobilità Free2Move del Gruppo PSA lancerà il suo servizio a Parigi lunedì, quando saranno disponibili 550 veicoli elettrici Peugeot e Citroen tramite un’app per smartphone. Il crollo di questa primavera del servizio Autolib, una partnership tra Bollore e la città di Parigi, ha spianato la strada a PSA per entrare nel mercato del car-sharing in città, ha dichiarato Brigitte Courtehoux, direttore di Free2Move e business unit dei servizi di mobilità di PSA .

“Siamo stati in discussioni preliminari per circa un anno sui diversi tipi di soluzioni per la mobilità”, ha detto Courtehoux in un’intervista al municipio di Parigi, dove ha introdotto il servizio con il sindaco Anne Hidalgo. “Questo è un grande giorno per noi.” Hidalgo ha spinto per un divieto dei veicoli diesel a Parigi e la città ha chiuso le strade lungo la Senna a tutti i veicoli incoraggiando l’uso del trasporto di massa.

Courtehoux ha detto che un’altra motivazione è stata una nuova regola della città che richiede ai residenti di pagare per il parcheggio in strada e che ha aperto il 12% in più di spazi. Gli utenti del servizio di PSA possono parcheggiare gratuitamente in qualsiasi punto della città, compresi i vecchi spazi Autolib. I fabbricanti d’automobili si stanno affrettando a partecipare al car sharing, ai noleggi a breve termine e ad altre forme di servizi di mobilità, in anticipo rispetto a quello che molti considerano un importante spostamento dalla proprietà tradizionale delle automobili.

Anche se piani come Free2Move potrebbero ora non essere redditizi, le case automobilistiche dicono che stanno imparando preziose lezioni per il futuro, quando tali servizi potrebbero coinvolgere flotte di veicoli autonomi. Free2Move è sia un operatore di flotte, in città come Lisbona, Barcellona, ​​e ora Parigi e Washington DC e un aggregatore di servizi di mobilità. L’app per smartphone consente agli utenti di scegliere tra una vasta gamma di servizi e modalità da bici elettriche e scooter a noleggi a breve termine e car sharing peer-to-peer.

Courtehoux ha dichiarato che le aspettative di PSA secondo cui i servizi di mobilità genererebbero 300 milioni di euro di entrate entro il 2021 erano in linea con le previsioni, ma non avrebbe fornito dati specifici su profitti o perdite. L’unità di servizi di mobilità di PSA comprende servizi di flotta business-to-business, vendite di auto usate e persino una piattaforma di local car repair locator.

PSA sarà raggiunto per le strade di Parigi dalla Renault, che offrirà la propria flotta di auto elettriche attraverso il marchio Moov’in. Courtehoux ha accolto favorevolmente la competizione, perché mostrerebbe agli utenti che tali servizi sono un’alternativa praticabile alla proprietà individuale delle auto. Potrebbero anche aprire la strada a future flotte di robo-taxi.

About author

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
    Related posts
    News

    Tata Motors lancia il 100.000 ° Nexon dal suo stabilimento di Ranjangaon

    News

    ZF presenta una trasmissione a due velocità per auto elettriche

    News

    Apple brevetta sterzo e sospensioni per le sue future auto autonome

    News

    Le vendite europee diminuiscono dell'8% a giugno