Seat Arona TGI

A pochi giorni di distanza dall’apertura del Salone dell’auto di Parigi edizione 2018, al via il prossimo 4 di ottobre, Seat annuncia il debutto ufficiale di un progetto decisamente interessante, la nuova Seat Arona TGI, il primo SUV del gruppo Volkswagen che può contare sull’alimentazione a metano. 

La nuova Seat Arona TGI si presenta con il motore tre cilindri 1.0 a 12 valvole. Il propulsore è in grado di garantire 90 CV di potenza massima, tra i 4.500 e i 5.800 giri al minuto, ed una coppia motrice massima di 160 Nm, disponibile a 1.900 giri. Il motore è abbinato al cambio manuale a 6 marce. In termini prestazionali, la Seat Arona TGI è in grado di raggiungere una velocità massima di 172 km/h con uno 0-100 km/h completato in 12,8 secondi. 

Il punto di forza della nuova Seat Arona TGI è, chiaramente, il sistema di alimentazione a metano. Il carburante è racchiuso in ben tre serbatoi collocati al di sotto del piano di carico. Grazie a questa scelta, la versione a metano della Arona, che ricordiamo è un SUV molto compatto con una lunghezza di 4.138 mm, conserva una buona capacità di carico, pari a 282 litri.

Seat Arona TGI

L’alimentazione avviene tramite un apposito bocchettone affiancato a quello dedicato alla benzina. La capacità totale del SUV è di 14,3 chilogrammi di gas, un dato che si traduce in un’autonomia media di circa 400 chilometri. Il serbatoio benzina, di capacità ridotta, garantisce un’autonomia extra di 160 chilometri.

Sul mercato europeo la nuova Seat Arona TGI arriverà in quattro differenti allestimenti (Reference, Style, XCellence e FR) già disponibili per il resto della gamma. Ulteriori dettagli in merito al listino prezzi ed all’avvio delle vendite (in programma probabilmente nel corso dell’ultimo trimestre dell’anno) della nuova variante a metano della Arona arriveranno, di certo, nel corso dei prossimi giorni, a margine della presentazione al Salone di Parigi. Continuate a seguirci per saperne di più.