Smart saluta i motori a combustione con l’edizione limitata Final Collector

Smart

La nuova edizione di Smart Final Collector corrisponde a una nuova edizione limitata che il marchio tedesco ha preparato per celebrare la sua trasformazione in un produttore di veicoli elettrici, quindi questa nuova edizione limitata rappresenta una sorta di addio ai motori a combustione della gamma attuale. Oltre alla sua particolare configurazione, per il momento tutto ciò che sappiamo è che ne verranno prodotte solo 21 copie.

Al momento non sappiamo quali modelli o versioni saranno disponibili con le finiture di questa speciale edizione limitata. Queste prime immagini ufficiali ci mostrano un’unità della Smart Fortwo Cabriolet, quindi possiamo supporre che questa versione aperta del modello a due posti farà parte dell’edizione limitata.

La nuova edizione dello Smart Final Collector è nata in collaborazione con il noto designer industriale Konstantin Grcic, che ha deciso di dotare questi modelli di decorazioni simboliche che cercano di riflettere l’unione del passato del marchio con il suo futuro, simboleggiando la transizione che il marchio ha subito in questi anni e il forte rinnovamento a cui è sottoposto in questo momento. Infatti il colore giallo usato per questa versione limitata si ispira alla stessa tonalità di colore giallo disponibile sul modello di prima generazione. Più avanti dovrebbero arrivare altri dettagli su questo modello di Smart.

About author

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
    Related posts
    Smart

    Daimler smetterà di vendere Smart in Nord America

    Smart

    Smart sarà presto prodotta in Cina, trovata l'intesa tra Daimler e Geely

    Smart

    Smart diventa cinese? secondo il Financial Times l'annuncio è vicino

    Smart

    Il futuro di Smart è in bilico

    Lascia un commento