tesla model S
tesla model S

Le versioni più economiche di Tesla Model S non verranno più prodotte a partire dal prossimo 16 aprile 2017. Lo hanno confermato direttamente dalla celebre casa automobilistica americana nelle scorse ore. Il motivo di questa decisione è che tali versioni sono le meno vendute della gamma e la loro produzione non conviene più alla società americana fondata dal numero uno, l’amministratore delegato Elon Musk. Quindi questo significa che da metà aprile solo le versioni più care di questa celebre vettura saranno in vendita. Qualcuno ipotizza che dietro questa decisione vi possa essere l’annuncio a breve dell’inizio della produzione di Tesla Model 3 i cui prezzi partiranno da 35 mila euro. 

Esattamente le versioni di Tesla Model S che non potranno più essere ordinate a partire dal prossimo 16 aprile 2017 in quanto non verranno più prodotte dalla società americana di Elon Musk sono le Model S 60 e 60D. Vedremo dunque questa decisione quali ripercussioni avrà sulla gamma di Tesla e se davvero il momento della Model 3 si avvicinerà. Ricordiamo anche che nei giorni scorsi si sono diffuse a macchia d’olio voci secondo cui in futuro la gamma di Tesla si arricchirà di un altro modello. Si tratterebbe di un Crossover dal prezzo contenuto che potrebbe essere considerato come una versione suv della Model 3. Di questo modello si dice che costerà tra i 40 e i 45 mila euro. 

Leggi anche: Tesla: società cinese prepara la vettura che potrebbe batterla

tesla model s
tesla model s: addio alla produzione dei modelli entry level, dal prossimo 16 aprile non saranno più ordinabili

Leggi anche: Volkswagen ammette di essere indietro rispetto a Tesla sulla guida autonoma

Vi aggiorneremo naturalmente non appena si avranno notizie più precise su questa novità. L’esordio sul mercato di Tesla Model 3 del resto rappresenta un momento importante per la casa americana, tutti gli occhi sono puntati su di lei a maggior ragione adesso che non sono più acquistabili le versioni base di Tesla Model S.