Tesla

Su suggerimento del governatore dell’Ohio John Kasich, il CEO di Tesla, Elon Musk, ha dichiarato che prenderà in considerazione l’idea di acquistare una fabbrica di General Motors in Ohio che verrà chiusa l’anno prossimo. Il mese scorso, GM ha annunciato che chiuderà 3 fabbriche di assemblaggio in Nord America. In un’intervista poche settimane dopo, Musk ha dichiarato:”È possibile che saremmo interessati ad acquistare una fabbrica se General Motors sarà disponibile a vendere uno degli impianti che vuole chiudere”. Uno dei 3 impianti di assemblaggio che GM sta chiudendo è in Ohio e il governatore Kasich sta spingendo per convincere Tesla a comprarlo.

Ora Musk dice che potrebbe realmente acquistare la fabbrica l’anno prossimo quando l’impianto non produrrà più alcun veicolo di GM. Nel 2010, Tesla acquistò la NUMMI, una fabbrica di automobili di proprietà congiunta di General Motors e Toyota a Fremont in California, per soli 42 milioni di dollari poco dopo la sua chiusura. La società ha gradualmente ricostruito la forza lavoro, compresi molti ex lavoratori della NUMMI, e ora 8 anni dopo, la fabbrica Fremont impiega più dipendenti della fabbrica originale e produce veicoli elettrici a una velocità attuale di oltre 300.000 unità all’anno.

La mossa per acquisire una fabbrica esistente invece di costruire qualcosa da zero viene considerata come una parte importante del successo iniziale di Tesla. La chiusura di altre fabbriche da parte di GM potrebbe dare alla casa automobilistica americana altre opportunità di poter disporre dell’infrastruttura e della forza lavoro qualificata lasciata dal costruttore. Del resto la società di Elon Musk ha precedentemente annunciato l’intenzione di costruire nuove fabbriche in Europa, Cina e Nord America.