Tesla

Solo una settimana dopo la prima mondiale di Tesla Model Y, nel mondo dei motori si parla dell’enorme progresso nella costruzione della Gigafactory 3 di Tesla a Shanghai. A partire da questo mese, la Gigafactory di Shanghai è entrata nella sua prima fase e l’infrastruttura sta iniziando a prendere forma. Il CEO Elon Musk, ha ottenuto 521 milioni di dollari in prestiti per la nuova Gigafactory dalle banche cinesi. La casa americana ha acquistato questi fondi dalla China Construction Bank Corp., dalla Agricultural Bank of China, dalla Shanghai Pudong Development Bank Co. e dalla Industrial and Commercial Bank of China Ltd. L’investimento sembra aver accelerato i progressi della costruzione in modo significativo in tutto il sito.

La costruzione rapida della Gigafactory 3 è anche una mossa finanziaria strategica per la casa automobilistica, in quanto il prestito garantito da Tesla maturerà nel marzo 2020. L’investimento complessivo per la Gigafactory 3 a Shanghai è stimato intorno ai 2 miliardi. La Gigafactory 3 sarà una struttura dedicata, che produrrà versioni entry level di Model 3 e di Model Y recentemente mostrato in anteprima. Tesla continuerà a produrre la versione più costosa di Model 3 e Model Y nella sua fabbrica statunitense a Fremont, in California.

La costruzione della struttura è iniziata ai primi di gennaio dopo una cerimonia rivoluzionaria. Tesla si aspetta che venga completata entro la fine dell’estate. I rapporti dicono che il lavoro sul sito è in pieno svolgimento, con squadre di lavoratori che lavorano 24 ore al giorno per rispettare i termini di costruzione. Con milioni di dollari investiti nella nuova Gigafactory, la società californiana sarà in grado di ridurre i costi di produzione e generare una fornitura affidabile di pacchi batteria ad alto volume.