tesla model 3

Oggi, un anno e mezzo dopo il lancio della berlina elettrica Tesla Model 3, la casa automobilistica americana ha finalmente iniziato a vendere la versione entry level da 35.000 dollari, così come promesso ormai da diversi anni dal numero uno di Tesla Elon Musk. “Da quando abbiamo creato la società, fin dall’inizio, questo è stato l’obiettivo”, ha detto Musk in una telefonata ai giornalisti. Quando l’auto è entrata in produzione a luglio 2017, Tesla ha offerto una sola variante a lungo raggio, per 56.000 dollari. Fino ad oggi, la versione più economica disponibile costava poco più di 40 mila dollari. 

Naturalmente, 35.000 dollari non sono in realtà un numero magico, ma rendono ufficialmente Tesla Model 3 il veicolo elettrico a lungo raggio “meno costoso” sul mercato oggi. L’auto da 35.000 dollari sarà la versione base del Model 3, con 220 miglia di autonomia, una velocità massima di 200 km / h e un’accelerazione da 0 a 100 km / h di 5,6 secondi. Musk ha anche annunciato che Tesla sta introducendo una nuova versione dell’auto denominata Model 3 Standard Range Plus, che includerà un interno aggiornato, potrà raggiungere  i 220 km orari e correre da 0 a 100 in 5,3 secondi e percorrere 240 miglia tra fermate di ricarica. Il suo prezzo partirà da 37.000 dollari.

Il taglio del prezzo della berlina significa che Tesla dovrà tagliare altrove per poter garantire questo prezzo ai suoi clienti. La società ha anche annunciato che sta trasferendo il suo processo di vendita interamente online. Nel processo, chiuderà molti dei suoi negozi, con conseguente riduzione dei posti di lavoro e risparmi sui costi. “Vorrei che ci fosse un altro modo per farlo”, disse Musk. “È una scelta binaria: una macchina da 35.000 dollari e meno personale, o non avere una macchina da 35.000 dollari.” I negozi restanti vivranno come “gallerie” e centri di informazione.

Dal momento che i clienti non saranno più in grado di testare auto, Tesla sta estendendo la sua politica di restituzione per consentire ritorni dopo una settimana, nel caso in cui gli acquirenti non siamo soddisfatti. Musk ha promesso che sarà molto facile per i clienti richiedere i rimborsi. Spostarsi online aiuta anche Tesla a operare in stati con leggi in franchising che richiedono che le auto vengano vendute tramite i concessionari. Inoltre, è così che le persone operano ora. “Siamo nel 2019”, disse Musk. “Le persone vogliono comprare cose solo online.”