Tempo di lettura: 2 minuti
Tesla Model 3

In attesa dell’approvazione definitiva, è stata definita la nuova struttura dell’Ecotassa che va a penalizzare i modelli più inquinanti (il limite è ora 160 grammi di CO2 al chilometro) e va a sostenere le vendite delle auto a basso impatto ambientale. Per le elettriche è previsto un Ecobonus di 6 mila Euro, per chi rottama anche un usato inquinante (Euro 0,1 ,2, 3 o 4), oppure di 4 mila Euro. 

La nuova Tesla Model 3 che arriverà in Italia a partire dal prossimo mese di febbraio, poche settimane prima dell’entrata in vigore dei nuovi incentivi, non potrà contare sull’Ecobonus. La nuova normativa, infatti, fissa un prezzo massimo di 54,900 Euro per i modelli che possono ricevere un incentivo.

La nuova Tesla Model 3, in versione Long Range Dual Motor All-Wheel Drive, arriverà in Italia con un prezzo di circa 59 mila, una cifra troppo alta per poter ottenere l’incentivo. Discorso analogo per la più potente versione Performance che costerà oltre 70 mila Euro di listino.

Tesla presenterà, entro fine anno, la variante entry level della Tesla Model 3, quella con trazione posteriore. Al momento non ci sono informazioni precise in merito a questa variante della nuova Model 3 ma è molto probabile che il suo prezzo di listino risulterà inferiore alla soglia di 54,900 Euro fissata dalla normativa. 

Solo se il prezzo sarà inferiore, la nuova Tesla Model 3 con trazione posteriore potrà contare sull’Ecobonus che, potenzialmente, potrà tradursi in uno sconto di 6 mila Euro sul costo d’acquisto della vettura. Ulteriori dettagli in merito alla nuova variante della Model 3 per l’Europa e, più nel dettaglio, per l’Italia potrebbero arrivare dopo il lancio delle versioni Long Range Dual Motor All-Wheel Drive e Performance che arriveranno a febbraio in Europa.