Tesla Model 3: Novitec accentua il look da sportiva

Tesla
Tesla-model-3

I tempi son cambiati: da semplice start-up, Tesla è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni, lungimirante a riconoscere il potenziale del comparto elettrico. Serviva giusto qualcuno che ci investisse, favorito, se possibile, da normative favorevoli nei principali mercati mondiali. Le vetture green rappresentavano roba per pochi: a fronte di prezzi poco accessibili (su cui bisogna ancora lavorare molto) esteticamente davano l’idea di “strani oggetti”, ben distanti da come conosciamo e riconosciamo, ancora oggi, le auto. Questo, almeno, finché le moderne case produttrici non trovassero il modo di far coesistere funzionalità ed eleganza, sostenibilità e bellezza. Le linee della Casa di Palo Alto riassumono i progressi compiuti, tanto che nel settore premium si è ormai pienamente realizzata. Le prestazioni lasciavano favorevolmente colpiti, forse però mancava una connotazione nel look maggiormente sportiva. A colmare la lacuna ci pensa Novitec, celebre factory tedesca che prendendo “in prestito” una nuova Tesla Model 3 ci mette la propria impronta. Ha lavorato sul design, lasciando che il motore sprigioni la sua potenza originale, già sufficientemente importante (fino a 450 Cv).

Tesla Model 3: Novitec conferisce un design più sportivo

Non è la prima volta che i meccanici intervengono su una Tesla, prima della 3 avevano elaborato, infatti, la Model X. Tra le modifiche più evidenti, i nuovi cerchi forgiati da 21” realizzati in collaborazione con il produttore Vossen, lo stesso già adoperatosi nel tuning di BMW i8 qualche tempo fa. Curioso constatare come, a livello aerodinamico, il disegno dei cerchi cambi tra lato sinistro e lato destro. Particolarmente generose le dimensioni degli pneumatici, che anteriormente si presentano con misure 245/30 e posteriormente con 295/25, maggiori, giusto per rendere l’idea, di quelle di Ferrari Portofino, ferma a 285/35 R20. Non ci va tanto per il sottile Novitec: le molle montate permettono un assetto ribassato di 30 mm, a esaltare aerodinamica e assetto di guida. E se ciò dovesse non bastare, è possibile scegliere specifiche molle in alluminio, che abbassano il veicolo di ulteriori 10 mm.

Gli accorgimenti aerodinamici coinvolgo anche le appendici, con diversi inserti in fibra di carbonio, che, oltre a caratterizzare il look, riducono notevolmente il sollevamento dell’anteriore alle alte velocità. Posteriormente le modifiche consistono invece nel nuovo estrattore aerodinamico, a fornire un aspetto più aggressivo. E il lavoro prosegue nell’abitacolo: impreziosiscono Tesla Model 3 sedili in Alcantara – ormai un classico per Novitec – abbinato a pelle. I possibili rivestimenti carrozzeria sono tra i più vari.

Potresti essere interessato a:
Tesla

Elon Musk: nessun piano per le sospensioni pneumatiche per Tesla Model 3

Tesla

Tesla Pickup: ecco tutto ciò che sappiamo

Tesla

Tesla avvia le vendite del Model 3 in Corea del Sud

Tesla

Tesla Model 3 esplode dopo un incidente con un camion

Lascia un commento