Tesla Model Y

In occasione dell’annuncio dei risultati finanziari del terzo trimestre del 2018 di Tesla, che hanno fatto segnare numeri record per il brand, Elon Musk ha confermato che il nuovo SUV elettrico di medie dimensioni Tesla Model Y è sempre più vicino al debutto.

Stando alle parole del CEO di Tesla, infatti, la produzione della nuova Tesla Model Y dovrebbe partire nel corso del 2020, probabilmente nella seconda parte dell’anno. Il progetto, da tempo in sviluppo partendo dalla base della Model 3, è oramai pronto per entrare in produzione. Il SUV medio rappresenta un modello fondamentale per l’azienda che potrà incrementare notevolmente i suoi volumi di vendita sfruttando la crescente richiesta di SUV premium.

Per ora, prima di avviare l’effettivo lavoro di assemblaggio del modello, Tesla deve identificare lo stabilimento dove avrà luogo la produzione della nuova Model Y che potrebbe non essere realizzata nell’impianto di Fremont che già produce Model S, Model X e Model 3 e che dovrebbe registrare un’ulteriore crescita produttiva con il debutto della Model 3 al di fuori degli USA.

Tra le opzioni per il futuro della Tesla Model Y c’è la nuova Gigafactory in via di costruzione a Shanghai che, una volta completa, dovrebbe garantire al brand la possibilità di raddoppiare la sua potenzialità produttiva. Tesla potrebbe valutare anche la possibilità di produrre la nuova Tesla Model Y nella Gigafactory in Nevada che sarebbe ancora molto lontana dalla saturazione.

L’arrivo della nuova Tesla Model Y è solo un primo passo del processo di completamento dell’offerta dell’azienda che, dopo la Roadster e il camion Semi in arrivo nel 2020, punta a completare la gamma con un pickup e con una berlina compatta, una rivale della Volkswagen Golf. Tutti i modelli saranno completamente elettrici. Ulteriori dettagli arriveranno nel corso dei prossimi mesi.