Tesla Model 3

Un paio di settimane fa, senza alcun annuncio ufficiale, Tesla ha tagliato i prezzi di buona parte della sua gamma andando ad abbassare i listini anche del 35% e creando non poche polemiche e, senza dubbio, una grande sorpresa nel settore delle quattro ruote.

Ora, Tesla ha confermato la volontà di alzare i prezzi dei suoi modelli. A partire dal prossimo 18 di marzo, infatti, la casa americana andrà ad incrementare i listini di quasi tutte le sue vetture (tra le eccezioni c’è la nuova Model 3 da 35 mila dollari). Il rincaro medio dovrebbe aggirarsi intorno al 3% del listino attuali risultando, quindi, di entità decisamente inferiore al massiccio taglio di prezzi registrato nelle scorse settimane.

Al momento, la casa californiana sta vivendo un periodo di forte ristrutturazione interna. Dopo aver annunciato la chiusura di tutti gli showroom, Tesla è tornata sui suoi passi confermando la chiusura del 10% dei suoi punti vendita. Per il prossimo futuro, inoltre, circa il 20% dei rimanenti showroom sarà posto sotto la lente di ingrandimento per valutarne una futura chiusura.

Da notare, in ogni caso, che, a prescindere dal nuovo incremento dei listini e dalla possibile chiusura di alcuni punti vendita, tutte le vendite delle nuove Tesla avverranno, di fatto, online. I clienti che sceglieranno di recarsi in uno showroom del brand americano, infatti, verranno assistiti nell’acquisto della Tesla che desiderano ma tutto il procedimento d’acquisto effettivo avverrà online.

Il lancio della nuova entry level della gamma Model 3 e la ristrutturazione totale della restante gamma di Model, con questo nuovo cambio di prezzo che dovrebbe rappresentare l’ultimo step di questi cambiamenti, stanno modificato radicalmente l’azienda che oramai è diventata uno dei principali protagonisti del mercato delle quattro ruote. Ulteriori dettagli sul futuro di Tesla arriveranno, di certo, il prossimo 18 marzo.