Tesla

Il browser Internet in-car di Tesla è stato una delle funzionalità più trascurate all’interno dei veicoli della casa americana fino ad ora, ma il CEO Elon Musk ha promesso di migliorarlo di recente e ora dice che la sua azienda sta aggiornando il browser Internet con Google Chromium. L’anno scorso, Tesla ha aggiornato il suo computer multimediale integrato nei nuovi modelli Model S e Model X e ora i proprietari hanno sperimentato un display centrale significativamente più reattivo.

Tesla ha utilizzato l’hardware più potente per apportare alcuni miglioramenti al suo software in auto, ma il CEO Elon Musk ha detto che il costruttore automobilistico ha  pianificato un aggiornamento per migliorare l’esperienza dei proprietari con veicoli più vecchi, in particolare per quanto concerne il browser Internet. Il browser era estremamente lento e spesso non rendeva correttamente i siti web. Non a caso meno del 30% dei conducenti di Tesla usa il proprio browser Internet in auto.

Tesla stava pianificando un aggiornamento per dicembre 2016 , ma è stato rinviato in diverse occasioni in quanto la società si è concentrata sui software Autopilot 2.0 e sul lancio di Model 3. Circa un anno fa, la società ha rilasciato il suo primo aggiornamento del browser dopo un lungo periodo. Questo ha portato a prestazioni leggermente migliori, ma lo ha reso ancora poco utilizzabile. Ora, Musk dice che Tesla aggiornerà presto il browser utilizzando Google Chromium. 

Chromium è il progetto di browser Web open source di Google, che fornisce la maggior parte del codice per il browser Google Chrome. Sta iniziando a farsi strada in altri browser. Ad esempio, Microsoft ha confermato che sta riscrivendo Edge basato su Chromium per “compatibilità migliorata”. Tesla non ha offerto una linea temporale chiara per il nuovo aggiornamento del browser, ma Musk ha detto che sta per accadere.