Toyota
toyota

Il Nottingham post riporta che Scott Knowles, amministratore delegato della Camera di Commercio dell’ East Midlands, ha dichiarato che vi sarà “un investimento significativo nella capacità di produzione nel Regno Unito di Toyota che darà rassicurazioni per i lavoratori a Burnaston, nella catena di approvvigionamento locale e alla fabbrica di motori della società a Deeside “.”Mentre Toyota, come molte altre aziende, ha detto che prenderà in considerazione tutte le opzioni possibili nel caso di Brexit, nel caso in cui non sarà più possibile continuare a commerciare liberamente con l’Europa, arriva adesso questo annuncio molto positivo “.

Si parla di un investimento di oltre 250 milioni di sterline da parte della celebre casa automobilistica giapponese. Nonostante le previsioni secondo cui le case automobilistiche avrebbero abbandonato il Regno Unito in seguito al voto Brexit, il CEO di Toyota Motor Europe  Johan Van Zyl, ha detto che la società è “particolarmente concentrata sul garantire la competitività globale dei nostri impianti europei”. Ha poi aggiunto: “Il roll-out della capacità di produzione tnga è parte di questo piano. Questo aggiornamento di Toyota Manufacturing UK è un segno di fiducia nei nostri dipendenti e fornitori e la loro attenzione su una qualità superiore e una maggiore efficienza.

Toyota
Toyota: annunciato importante investimento nel Regno Unito per la fabbrica di Burnaston nel Derbyshire

Leggi anche: Toyota C-HR, il SUV ottiene cinque stelle nei crash test Euro NCAP

“Il nostro investimento dimostra che, come azienda, stiamo facendo tutto il possibile per aumentare la competitività del nostro impianto di Burnaston nel Derbyshire. L’assenza di barriere di accesso al mercato libero tra il Regno Unito e l’Europa,  sarà di vitale importanza per il successo futuro “. In questo modo, grazie alla decisione di Toyota si dovrebbero creare grazie a questo investimento centinaia di posti di lavoro nella produzione di veicoli elettrici. Insomma per il Regno Unito nonostante le tante paure e preoccupazioni che arrivano dalla Brexit arriva una buona notizia.