Un gruppo cinese prende il controllo di Saab: il suo ritorno è più vicino?

News

Il gruppo cinese Evergrande è diventato il più grande azionista della società NEVS che controlla il marchio Saab dopo aver preso il 51% per cento del costruttore di veicoli elettrici dopo aver pagato 930 milioni di euro dollari. Evergrande Group è il terzo più grande gruppo immobiliare in tutta la Cina e sembra di essere interessato al crescente mercato di veicoli elettrici che nel gigante asiatico sta vivendo una rapida crescita, che si vede in questo acquisto e in un recente e massiccio investimento in Faraday Futuro di 2 miliardi di dollari annunciato nei mesi scorsi.

La mossa sembra destinata a garantire un futuro più ambizioso per NEVS che ha preso il controllo delle attività di Saab quando la casa automobilistica svedese ha chiuso i battenti nel 2012. Da allora l’azienda cinese ha creato nel proprio territorio una nuova struttura, con capacità di produzione di 50.000 unità all’anno, dove produce modelli elettrici basati sul 9-3 per il mercato cinese dal 2017.

Questa nuova partecipazione sembra servire ad andare oltre e promuovere lo sviluppo e il lancio di nuovi modelli, come un crossover elettrico 9-3X conosciuto come EV potrebbe anche avere spazio nel mercato europeo. Pertanto questo movimento potrebbe comportare anche il “ritorno” atteso di Saab in Europa, uno degli obiettivi della società per ottenere una posizione di rilievo nel mercato delle auto elettriche.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
News

Dacia aggiunge il nuovo motore TCE 100 entry level alla gamma Duster

News

Pagani Huayra Roadster BC: gli pneumatici ad hoc Pirelli

News

Dacia Duster: in futuro potrebbe arrivare una variante ibrida

News

Karma svela la sua prima auto completamente elettrica