volkswagen
volkswagen

Volkswagen ha detto che prevede di investire miliardi di euro fino al 2022 per rinforzare il proprio portafoglio di motori elettrici come rimedio per un ulteriore inasprimento delle regole di emissioni nei mercati chiave. La più grande casa automobilistica d’Europa lo scorso anno ha annunciato uno stanziamento di miliardi di euro per abbracciare le nuove tecnologie ed in particolare le auto elettriche e i nuovi servizi di mobilità come  cavalli di battaglia per superare il suo scandalo emissioni dieselgate. Basti pensare che il gruppo tedesco sta tagliando i costi in tutte le aree di attività per finanziare questa trasformazione.

Volkswagen spenderà circa 10 miliardi di euro nel corso dei prossimi cinque anni per aumentare l’efficienza del carburante dei motori a combustione dal 10 al 15 per cento in attesa di standard di emissioni più severi in Europa, Stati Uniti e Cina, come ha confermato venerdi l’amministratore delegato della casa automobilistica di Wolfsburg Matthias Mueller. VW triplicherà il suo investimento  nei motori elettrici per circa 9 miliardi di euro nello stesso periodo, tra le novità annunciate una nuova generazione di propulsori ibridi per gli Stati Uniti, dove lo scandalo emissioni scoppiò nel 2015.” Anche se i motori a combustione moderni saranno rilevanti per almeno altri 20 anni, è chiaro che il futuro sarà governato dai veicoli elettrici,”ha detto Mueller, citando la necessità di rispondere a “cambiamenti epocali” nel settore industriale.

Volkswagen
Volkswagen

“Quello che è in gioco è la possibilità di sviluppare un futuro in cui  le auto elettriche avranno un ruolo importante per trasformare il business di base nel settore”, ha detto Mueller in una conferenza stampa del settore auto a Vienna. Lo  scandalo emissioni che ha colpito Volkswagen ha gettato un’ombra sull’intero mercato delle auto diesel e ha intensificato la pressione sulle case automobilistiche per migliorare l’efficienza dei  motori a combustione e puntare sempre di più su ibridi e veicoli elettrici. Per tenere sotto controllo i costi, VW ridurrà la varietà dei tipi di motori per i modelli mass-market di ben il 40 per cento fino al 2020 ha detto Mueller senza entrare nei dettagli.