La Volkswagen Golf si conferma l’auto più venduta in Europa ad ottobre nonostante un evidente calo delle consegne, legato alle nuove normative sull’omologazione che stanno creando non poche difficoltà a diversi modelli che fanno delle versioni diesel una buona fetta dei loro risultati di vendita. Ricordiamo che a settembre, proprio a causa dei problemi legati all’omologazione dei nuovi motori, la Volkswagen Golf uscì dalla top 10 delle auto più vendute. 

Ad ottobre, la Volkswagen Golf ha raggiunto quota 32 mila unità vendute registrando un calo percentuale del 26% rispetto ai dati dell’ottobre dello scorso anno. Alle spalle della Volkswagen Golf troviamo la Renault Clio, in crescita del 2% con 23 mila unità vendute, e la Volkswagen Polo, terza con 20 mila unità vendute e +60% rispetto allo scorso anno quando si registrò l’arrivo della nuova generazione. Giù dal podio, invece, troviamo la Ford Fiesta, con 20 mila unità e poche decine di esemplari in meno della Polo, in crescita del +2%. Bene anche la Toyota Yaris che sfiora le 19 mila unità vendute, di cui 11 mila ibride, con una crescita percentuale del +8%.

A completare la top 10 delle vendite in Europa di ottobre troviamo la Skoda Octavia (18 mila unità vendute e -6%), la Peugeot 208 (17 mila unità vendute e -17%), la Peugeot 3008 (17 mila unità vendute e +12%), la Citroen C3 (17 mila unità vendute ed un risultato in linea con lo scorso anno) e la Fiat Panda che chiude al decimo posto con 16 mila unità vendute e consegne in calo del -3%.

Ricordiamo che il mercato delle quattro ruote europeo ha fatto registrare un mese di ottobre molto negativo. Con un totale di 1.18 milioni di unità vendute, infatti, il mercato europeo registra un calo del 7.1% rispetto al 2017. Si tratta del peggior mese di ottobre dal 2014 per l’Europa che, nel parziale annuo, continua a registrare un dato positivo (+1.5%) ottenendo il miglior risultato degli ultimi 10 anni.

L’appuntamento con il prossimo aggiornamento sulle vendite in Europa è fissato per la metà del mese di dicembre quando arriveranno i dati completi relativi al mese di ottobre.