Volkswagen

Le vendite totali di automobili di Volkswagen sono diminuite dell’1,8 per cento a gennaio. Lo ha annunciato il venerdì il gruppo automobilistico di Wolfsburg. Tutti i marchi dell’azienda automobilistica tedesca insieme hanno garantito un totale di 882.200 veicoli immatricolati nel primo mese del 2019. “Il gruppo Volkswagen ha iniziato bene il nuovo anno con cifre di consegna relativamente stabili”, ha commentato Christian Dahlheim, responsabile delle vendite del gruppo tedesco. Il fatto che la società di Wolfsburg ha conquistato quote di mercato in Europa, Sud America e Asia / Pacifico, ed in particolare in Cina, nonostante un “ampio mercato globale in declino è un buon risultato”, ha aggiunto Dahlheim.

In Cina, il più grande mercato unico per Volkswagen, il produttore automobilistico tedesco ha registrato un calo del 2,9% su base annua, ma “ha registrato un andamento significativamente migliore rispetto al mercato globale”. L’azienda ha aggiunto che le vendite dell’area Asia-Pacifico sono diminuite del 3,1 per cento. Le consegne di Volkswagen nel Nord e Sud America sono diminuite rispettivamente del 5,2% e del 4,9%, mentre l’Europa ha registrato un aumento dello 0,5% a gennaio. In Germania il gruppo ha registrato un aumento dello 0,7% su un totale di 98.600 vetture consegnate.

I maggiori aumenti annuali si sono verificati in Russia e Brasile con il 14,1% e l’11,5% rispettivamente. “L’ambiente geopolitico persistentemente volatile” e “l’incombente rischio economico nei singoli mercati” avrebbero avuto un “impatto decisivo” sugli affari di Volkswagen nel 2019, ha affermato Dahlheim.