Volkswagen

La casa automobilistica tedesca Volkswagen ha annunciato che prevede di aumentare la produzione di veicoli elettrici nei prossimi dieci anni a 22 milioni e di ridurre del 30% la sua impronta di carbonio rispetto ai cicli di vita dei veicoli. In precedenza, la società aveva dichiarato che avrebbe puntato a 15 milioni. Questo piano era già molto ambizioso di per sé, se si pensa che l’anno scorso ha fatto meno di 50.000 veicoli con batteria.

La società si sta orientando verso i veicoli elettrici in quanto cerca di rispettare i nuovi limiti sulle emissioni di anidride carbonica in Europa e avendo una richiesta da parte della Cina per veicoli a più basse emissioni. La società ha anche rivelato che l’utile operativo del suo marchio principale Volkswagen, è sceso a 3,2 miliardi di euro rispetto ai 3,3 miliardi dello scorso anno in quanto la società ha dovuto affrontare colli di bottiglia per la produzione dei veicoli conformi ai nuovi test delle emissioni.

La società ha dichiarato che i risultati operativi del gruppo nel 2018 sono saliti dello 0,4% a 17,1 miliardi di euro, con un incremento del 2,7% a 235,8 miliardi di euro. L’utile netto per l’anno è salito del 6% a 12,2 miliardi di euro. Il CEO Herbert Diess ha dichiarato alla conferenza stampa annuale della società che la sua azienda ha raggiunto il suo obiettivo di profitto con un margine operativo del 7,3 percento.

Ti potrebbe interessare: Volkswagen Golf è ancora la più venduta d’Europa nonostante un continuo calo di vendite