Volkswagen riduce il personale in Slovacchia per la prima volta

Volkswagen

Volkswagen ha annunciato un piano per la riduzione del suo staff a Bratislava in Slovacchia, quest’anno per la prima volta dalla crisi globale del 2009 come parte della sua spinta verso una maggiore efficienza. Lo stabilimento colpito da questo provvedimento è la più grande fabbrica di automobili del paese e il più grande datore di lavoro del settore privato. VW costruisce li Audi Q7, Porsche Cayenne e VW Touareg, insieme alla VW Up e alla sua auto elettrica E-Up, Seat Mii e Skoda Citigo.

L’azienda restituirà circa 500 lavoratori che aveva preso in prestito dall’unità ungherese di Audi nel 2016, ridurrà il numero di dipendenti non prolungando i contratti a termine in scadenza. Lo ha detto Volkswagen in un comunicato rilasciato nella giornata di lunedì. La società tedesca impiega circa 14.000 persone in Slovacchia e la casa automobilistica non ha detto a quale cifra sarebbe arrivata dopo questi tagli. La fabbrica ridurrà anche il numero di turni di produzione. Non ci saranno invece riduzioni delle proiezioni di produzione complessive, in quanto le ore ridotte saranno compensate da un aumento della capacità tecnica delle linee di produzione.

Volkswagen ha detto che la mossa è parte di una spinta per aumentare l’efficienza del 30% entro il 2025, in quanto la società si sforza di finanziare un costoso passaggio ai veicoli elettrici e alla guida autonoma in seguito allo scandalo dieselgate che ha compromesso la sua immagine. Nel 2017, Volkswagen Slovakia ha visto il suo primo sciopero che si è concluso dopo sei giorni con un accordo salariale che ha dato ai lavoratori il maggiore aumento dei salari tra le case automobilistiche slovacche.

La produzione complessiva delle quattro fabbriche automobilistiche slovacche è salita a 1,08 milioni di veicoli nel 2018 e dovrebbe raggiungere 1,15 milioni quest’anno. Ma un focus sulle auto tradizionali a benzina e diesel e una bassa quota di attività di ricerca e sviluppo potrebbero minacciare il modello di business della Slovacchia nei prossimi anni, poiché l’UE punta a ridurre le emissioni di carbonio dei veicoli.

 

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Volkswagen

Volkswagen Tiguan: un render anticipa la versione SUV Coupé

Volkswagen

Volkswagen T-Roc Cabriolet è ufficiale, in vendita dalla primavera del 2020

Volkswagen

Volkswagen Golf è l'auto più venduta in Europa nel primo semestre del 2019

Volkswagen

Volkswagen conferma che sono già state vendute 22.000 unità della ID.3

Lascia un commento