Volkswagen
Volkswagen

Volkswagen ha detto oggi che sta trasformando due dei suoi siti di produzione tedeschi in impianti per veicoli elettrici, assicurando che entro il 2022 sarà “la più grande rete per la produzione di veicoli elettrici in Europa”. La più grande casa automobilistica del mondo, sotto la pressione dei regolamenti dell’UE che impongono tagli radicali alle emissioni della flotta nei prossimi 12 anni, ha confermato che i dettagli sono già trapelati ai media, indicando che i suoi siti a Emden e Hannover sarebbero ora parte della sua “offensiva elettrica”.

Volkswagen ha detto oggi che sta trasformando due dei suoi siti di produzione tedeschi in impianti per veicoli elettrici

“Stiamo orientando l’azienda verso una mobilità pulita”, ha affermato l’amministratore delegato Herbert Diess. La decisione deve ancora essere ratificata dal consiglio di sorveglianza della Volkswagen, ma ha già la benedizione dei potenti sindacati di VW. Manfred Wulff, il presidente del consiglio di fabbrica di Emden, ha dichiarato: “L’industria automobilistica e Volkswagen stanno subendo la più grande trasformazione della loro storia e lo stabilimento di Emden è all’avanguardia”.

Gunnar Kilian, il principale funzionario delle risorse umane di VW, ha dichiarato che l’accordo include una “garanzia di occupazione” fino al 2028 per i due siti. La speranza è che VW possa ridurre l’organico attraverso un ordine naturale. “Sono necessari meno passaggi di produzione per realizzare un veicolo elettrico, quindi avremo bisogno di meno dipendenti nel luogo di destinazione finale”, ha affermato. “Abbiamo quindi concordato con i comitati aziendali che l’attuale volume di occupazione sarà adattato in modo socialmente compatibile lungo la curva demografica attraverso l’interessante programma di prepensionamento parziale di Volkswagen”.

Prima di questa decisione, solo la fabbrica VW di Zwickau, in Sassonia, era destinata a produrre veicoli elettrici. È sede dell’ID Neo, un’autovettura elettrica a lungo raggio in vendita alla fine dell’anno prossimo. VW non ha confermato che il piano Emden ospiterà un veicolo elettrico entry-level che costerà meno di € 20.000, anche se due persone con conoscenza del piano hanno detto che è tra le decisioni che il consiglio prenderà venerdì. È stato detto che l’ID Buzz, un minibus elettrico, “sarà probabilmente prodotto” ad Hannover dal 2022 accanto ai veicoli commerciali a motore a combustione. Una conferenza stampa dopo la riunione del consiglio di venerdì pomeriggio è già in programma.