Volkswagen vuole condividere la sua piattaforma modulare MEB con la concorrenza

Volkswagen

Volkswagen è in trattativa avanzata con i concorrenti per concedere la sua piattaforma modulare MEB per la produzione in serie di veicoli elettrici ai rivali. Lo ha detto mercoledì, Tagesspiegel. Il giornale tedesco ha citato il capo della strategia del marchio VW. Volkswagen vuole che la sua piattaforma modulare per auto diventi “uno standard non solo per il gruppo VW”, ha dichiarato Michael Jost. Il produttore automobilistico di Wolfsburg a gennaio ha detto che era in trattative costruttive per condividere la piattaforma MEB con Ford, con la quale è entrato in una partnership ad ampio raggio.

Volkswagen inizierà la produzione della sua prima auto MEB, la berlina ID delle dimensioni di una Golf, verso la fine di quest’anno. L’auto sarà messa in vendita in Europa all’inizio del prossimo anno. La casa automobilistica sta investendo 1,2 miliardi di euro per convertire la sua fabbrica a Zwickau in Germania, per costruire fino a 330.000 veicoli elettrici all’anno, compresi i modelli ID e quelli per Audi e Seat basati sulla sua piattaforma di auto elettriche MEB. La società prevede di produrre circa 50 modelli alimentati a batteria attraverso i suoi 12 marchi automobilistici entro il 2025. Le auto MEB saranno costruite in otto stabilimenti in Europa, Stati Uniti e Cina.

Ti potrebbe interessare:

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Volkswagen

Volkswagen T-Roc R: partono le vendite del nuovo SUV sportivo

Volkswagen

Volkswagen consegna 489.000 veicoli in tutto il mondo a luglio

Volkswagen

Volkswagen Tiguan: un render anticipa la versione SUV Coupé

Volkswagen

Volkswagen T-Roc Cabriolet è ufficiale, in vendita dalla primavera del 2020

Lascia un commento