Le vendite di PSA sono diminuite del 12,8% nel primo semestre

Peugeot

Le vendite di PSA sono crollate nella prima metà del 2019. La casa automobilistica ha venduto 1,9 milioni di veicoli. Una cifra in calo del 12,8%. È il marchio Peugeot a segnare il più grande declino, davanti a Citroën e Opel-Vauxhall. Solo DS sta progredendo. Come General Motors, Renault,  Fiat Chrysler, BMW e Ford, il gruppo è interessato da un declino globale della produzione automobilistica mondiale. Principale motivo di soddisfazione per il gruppo transalpino: il gruppo rimane solido in Europa. Le sue vendite sono rimaste robuste (+ 0,3%) e hanno migliorato la sua quota di mercato.

PSA registra un vero e proprio crollo delle vendite a livello globale nel primo semestre del 2019

D’altra parte, il quadro è nero in diversi mercati emergenti come in America Latina, dove le vendite sono diminuite del 29,3%. In Iran, sotto il vincolo delle sanzioni statunitensi, il produttore ha completamente bloccato le vendite. Il gruppo è anche ostacolato dalla Cina, il più grande mercato automobilistico del mondo, in profonda crisi. Le sue vendite sono diminuite del 62,1%. Dal 2014, il gruppo continua una discesa inesorabile nell’interno nel paese. Carlos Tavares, presidente del PSA, spera che il gruppo diventi uno dei principali attori nella vendita di auto elettriche, compresi i 14 veicoli elettrificati che verranno lanciati in due anni.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Peugeot

Peugeot Sport sta sviluppando le proprie supercar elettriche

Peugeot

PSA punta a rendere i suoi impianti sempre più efficienti

Peugeot

Le nuovissime Peugeot 208 e e-208 saranno le protagoniste di CarFest North e CarFest South

Peugeot

PSA: I veicoli autonomi raggiungono un nuovo traguardo

Lascia un commento