Carlos Ghosn

Renault deciderà le sorti del suo presidente e amministratore delegato, Carlos Ghosn, in una riunione del consiglio che si svolgerà domani, riferisce la Reuters. L’architetto ed ex capo dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi è ancora detenuto in Giappone, accusato di gravi violazioni finanziarie. La riunione del consiglio di emergenza di Renault, dove Ghosn dovrebbe essere sostituito, arriva due mesi dopo il suo arresto e il successivo licenziamento da Nissan.

Il consiglio si incontrerà domani mattina. Le fonti suggeriscono che i vertici della società francese prenderanno in considerazione la nomina dell’ex amministratore delegato della Michelin Jean-Dominique Senard a presidente e di Thierry Bollore come amministratore delegato. È stato suggerito che la decisione è un tentativo di sanare la frattura tra Nissan e Renault che si è sviluppata dopo lo scandalo. Nissan e Mitsubishi hanno affermato la scorsa settimana che Ghosn ha ricevuto 6,9 milioni di sterline in pagamenti “impropri” senza consultare il consiglio, in una dichiarazione congiunta rilasciata da entrambi i marchi.

Carlos Ghosn ha fatto diverse richieste di libertà su cauzione dopo essere stato incriminato con l’accusa di gravi violazioni finanziarie, violazione aggravata della fiducia e sottovalutazione del suo reddito per tre anni. Nuove accuse arrivano direttamente da due dei suoi ex datori di lavoro, sostenendo che non ha consultato il consiglio quando ha ricevuto i pagamenti da Nissan-Mitsubishi BV (NMBV), una joint-venture con sede nei Paesi Bassi istituita per esplorare una maggiore collaborazione all’interno del gruppo.

I pubblici ministeri hanno lanciato ulteriori accuse contro Carlos Ghosn la scorsa settimana, giorni dopo aver rilasciato una dichiarazione pubblica in cui affermava di essere stato “accusato ingiustamente” di una grave condotta finanziaria. Il 64enne è stato arrestato dai pubblici ministeri in Giappone nel novembre dello scorso anno. La sua udienza in un tribunale a Tokyo la scorsa settimana è stata la sua prima apparizione pubblica da allora.