Renault: Clotilde Delbos potrebbe essere nominata CEO ad interim

Renault
Renault

Clotilde Delbos, Chief Financial Officer di Renault, potrebbe essere nominata amministratore delegato ad interim della casa automobilistica in sostituzione di Thierry Bollore. Lo ha dichiarato la stazione televisiva francese BFM giovedì sul suo sito web. Il consiglio di amministrazione della Renault si riunirà venerdì per discutere di questioni di governance tra l’intensificarsi delle speculazioni sul futuro di Bollore, che si dice abbia perso il sostegno del presidente e Jean-Dominique Senard e del 15% delle parti interessate della Renault, lo stato francese. La Renault prevede di rilasciare una dichiarazione dopo l’incontro, ha detto giovedì. Bollore ha riferito al quotidiano francese Les Echos giovedì che la notizia che Senard stava spingendo per la sua rimozione era “totalmente inaspettata” e “stupefacente”.

Delbos sarebbe un punto di riferimento nella casa automobilistica, che ha subito una serie di battute d’arresto da quando l’ex presidente e CEO Carlos Ghosn è stato arrestato 11 mesi fa in Giappone per accuse di cattiva condotta finanziaria, gettando in crisi le relazioni della casa automobilistica con Nissan. La Renault è stata colpita dalle partenze di numerosi top executive, molti dei quali competono con il gruppo PSA, e una fusione pianificata con Fiat Chrysler Automobiles è crollata a giugno dopo che non è riuscita a ottenere il sostegno del governo francese, un importante azionista e Nissan.

Delbos  è entrata in Renault nel 2012 come controller di gruppo ed è stata promossa a direttore finanziario nel 2016. Prima di entrare in Renault ha lavorato per società di revisione PwC e più tardi per la Pechiney Group, Alcan e Constellium. Bollore, per molto tempo il braccio destro di Ghosn, è stato promosso a CEO in gennaio – quando Senard è diventato presidente – per aiutare la Renault dopo le dimissioni di Ghosn.

Altri possibili contendenti stanno emergendo per sostituire Bollore. L’ex direttore generale della Renault, Patrick Pelata , che ha lasciato la sua posizione dopo uno scandalo di spionaggio ma ha mantenuto un ruolo consultivo nell’alleanza Renault-Nissan fino allo scorso anno, ha detto che sarebbe stato pronto ad aiutare temporaneamente la Renault “se ciò consentisse un servizio più veloce o più sereno transizione “in un nuovo team di gestione.

A seguito dell’arresto di Ghosn nel novembre 2018, tra i suoi possibili sostituti si sono fatti i nomi di Carlos Tavares, un ex dirigente della Renault che ora è CEO del gruppo automobilistico rivale PSA Group, e l’ex capo degli aerei commerciali di Airbus SE, Fabrice Bregier e Didier Leroy, un dirigente senior alla Toyota. “Non sono un candidato e non sono stato contattato”, ha detto Leroy per telefono. “Sono molto contento di Toyota e ho la fiducia di Akio Toyoda.” Toyoda è CEO di Toyota.

L'autore

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Laureato alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
Potresti essere interessato a:
Renault

Renault e Waymo partner di un servizio di mobilità autonoma per l'aeroporto di Parigi

Renault

L’addio di Bolloré in Renault potrebbe riaprire le porte a FCA

Renault

Motori benzina SCe-TCe e GPL Turbo per la nuova Renault Twingo

Renault

Alpine scommetterà sull'elettrificazione

in questo momento ti trovi Offline