Renault: la Francia è “vigile” sul destino della casa francese dopo l’arresto di Ghosn

Renault

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato lunedì che la Francia sarà estremamente vigile riguardo al destino di Renault e della sua alleanza con Nissan dopo l’arresto del boss del gruppo automobilistico francese Carlos Ghosn avvenuto in Giappone. Macron, intervenendo a una conferenza stampa a Bruxelles con il primo ministro belga Charles Michel all’inizio di una visita di Stato di due giorni, ha dichiarato: “È troppo presto per commentare i fatti”. Ma ha continuato aggiungendo che lo stato francese, come azionista della Renault, “sarà estremamente vigile per quanto riguarda la stabilità dell’alleanza e del gruppo”.

Carlos Ghosn, uno degli uomini d’affari più noti al mondo, è stato arrestato oggi in Giappone a causa alle accuse di cattiva condotta finanziaria.  I media giapponesi hanno detto che Ghosn è stato arrestato dopo essere stato interrogato dai pubblici ministeri per varie irregolarità, inclusa evasione fiscale. La notizia ha scosso l’industria automobilistica, in cui Ghosn è una figura imponente accreditata dopo la trasformazione di diversi importanti produttori e ideatore di un’alleanza tra Nissan, Renault e Mitsubishi.

Macron ha detto che il suo governo darà “tutto il suo supporto” ai dipendenti della Renault, una delle aziende più importanti della Francia. Nel frattempo nelle scorse ore è emersa l’indiscrezione secondo cui Renault  prevede di nominare il direttore operativo Thierry Bollore come sostituto provvisorio per l’amministratore delegato Carlos Ghosn, arrestato a Tokyo, secondo quanto riferito da Dow Jones, che ha citato fonti non identificate. Bollore è un dirigente dell’industria automobilistica da lungo tempo che ha trascorso diversi anni presso la società di pneumatici Michelin in posizioni in tutto il mondo e nel fornitore di componenti automobilistici Faurecia prima di entrare a far parte della Renault nel 2012.

About author

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri. Seguo in modo accurato tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.
    Related posts
    Renault

    Renault: nel primo semestre le vendite sono calate di quasi il 7%

    Renault

    Renault Mégane R.S. Trophy-R: la sportiva da record arriva sul mercato in 500 esemplari

    Renault

    Renault Captur: debutto ufficiale per la seconda generazione

    Renault

    Il presidente Renault, Senard, chiede fiducia agli azionisti di Nissan per la fusione con FCA